Recensione iPhone 5S - frontale/lateralePrima di tutto: la mia vuole essere una opinione e non una vera e propria recensione.
Ho utilizzato per anni i terminali Blackberry. Inizialmente li usavo solo per lavoro poi sono passato anche all’utenza “domestica”. Sono passato dal 8100 Pearl, all’8900 Curve, per arrivare al 9700 Bold.
Il mio carrier per lavoro è stato sempre Wind. Nel 2010 mi sono trovato con 2 BB in tasca, a causa delle policies molto restrittive del mio datore di lavoro: l’8900 ed il 9700.
Mi sono detto:”perché avere in tasca 2 BB? Forse posso provare con un bell’iPhone”.
Sono stato sempre scettico sul terminale della Apple a causa del suo peso e della scarsa autonomia della batteria. Ho voluto comunque provare ed ho fatto la portabilità su TIM, usufruendo della promo per i nuovi clienti sulle offerte Tuttocompreso. Sono quindi passato negli anni da un iPhone 4 32Gb ad un iPhone 5S 16Gb (il 32Gb costava onestamente troppo).

Quanto costa un iPhone con TIM?

Per l’iPhone 4 ho pagato circa 20€ di rata del telefono per 2 anni, 29€ per la tutto compreso 500 e altri 5€ per gli SMS. Il passaggio all’iPhone 5S è stato meno indolore: 10€/mese per 30 mesi per l’iPhone 5S (99€ di anticipo cash) e 25€/mese per la Tutto Compreso 1500.

A conti fatti, il 4 mi è costato 480€ + 816€ di telefonate e servizi. il 5S 399€ + 750€ di telefonate e servizi.

Clicca qui sotto per acquistarlo direttamente da Amazon

Mini recensione

Rispetto ai vecchi modelli, il 5S è veramente molto, dannatamente veloce. Sarà per il processore a 64bit o per l’architettura ormai collaudata, ma il telefono non si pianta mai; nemmeno sotto la pressione di app o giochi particolarmente avidi di risorse.

Per leggere le mail, presentazioni, grafici, fogli di calcolo l’iPhone non è il massimo, anzi! Per questo ho preferito legare alla mia SIM aziendale un terminale Android a basso costo con schermo da 5,5″. Devo dire che però, se prendiamo in esame il client e-mail, quello di iOS 8.1 è decisamente buono e fruibile. Ovviamente poter lavorare con una mail su uno schermo più grande è un plus non da poco (vedi iPhone 6).

Rimanendo sul tema “lavoro”, l’iPhone non è il massimo come autonomia. Per avere continuità garantita bisogna dotarsi di una batteria esterna supplementare altrimenti rischiamo di rimanere a piedi.

Inoltre un altro neo, secondo me, è rappresentato dal nuovo case in alluminio: si degrada facilmente senza custodia, è soggetto a graffi e abrasioni di ogni tipo, scricchiola facilmente. Insomma: bisogna per forza usare una custodia e questo per me è veramente scomodo.

Scheda Tecnica

Dimensioni

Display (Gorilla Glass)

Fotocamera

Rete

Connettività

Microprocessore

Memoria (RAM e ROM)

Sensori vari

 Considerazioni finali

Come avrete avuto modo di leggere, questa non è una vera e proprio recensione quanto, piuttosto, una raccolta di mie personali considerazioni.

Alla luce dell’uso che ho fatto, prima dei terminali RIM, poi di quelli Apple e, infine, di quelli Android, posso dire che l’iPhone 5SiPhone 5S è veramente un gran terminale: velocissimo, affidabile, assolutamente senza blocchi.

Inoltre, vista l’uscita dell’iPhone 6 questa recensione assume ancor più valore, visto il costo ormai ridotto e decisamente abbordabile del 5S. Se fossi in voi, ci farei un pensierino su. Risparmiereste un sacco di soldi rispetto all’ultimo modello ed avreste comunque prestazioni decisamente sopra la media.

Galleria immagini

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.